Top
3 minutes read

Oggi siamo stati al Shimogamo Shrine, uno dei due santuari shintoisti nella zona nord di Kyoto conosciuti “Kamo Shrine” considerati Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Si trova in mezzo ad una foresta sacra, la Tadasu no Mori, tra i fiumi Kamo e Takano.

In questi giorni si celebra il Mitarashi Festival, un particolare evento in cui le persone camminano nelle acque gelide del fiume pregando per la salute propria e dei propri cari. È un evento che richiama persone da tutto il Giappone ma non è assolutamente conosciuto dai turisti, infatti eravamo gli unici.

[foto]

All’ingresso si tolgono le scarpe riponendole in una busta, si paga un’offerta di 300 yen e viene dato a ciascuno un bastoncino di legno con una candelina applicata in cima. Inizia il percorso nel fiume e l’acqua è freddissima, come quella di alta montagna e sul fondo ci sono dei ciottoli.

Prima di arrivare in fondo ci sono dei tempietti con delle candele da usare per accendere la propria e si conclude il percorso andando a riporla negli appositi sostegni. È tutto molto suggestivo e noi eravamo incantati a guardare e a imitare nel migliore dei modi questo rito. Di fronte alla candela le persone si fermano a pregare prima di uscire dall’acqua.

Al termine ci sono una serie di attività e offerte che noi abbiamo capito solo in parte non essendoci nulla scritto in inglese. Alcune persone offrivano dell’acqua in delle ciotoline, altre scrivevamo qualcosa su dei piccoli pezzi di legno sottilissimo, altre compravano piccoli oggetti che sicuramente avranno avuto un valore simbolico.

La cosa che invece abbiamo capito bene era il banchetto, alla fine, in cui gustare un ottimo tè verde, dei succhi, dolcetti tradizionali e anche una granita molto simile alla neve con tè matcha e dei ceci di soia dolci quasi cremosi, davvero buonissimo!!!

Quest’anno il festival si svolge dal 23 al 31 luglio per cui se siete in zona in questi giorni ve lo consiglio per vivere un’esperienza davvero autentica!

Questo il sito ufficiale del santuario: http://www.shimogamo-jinja.or.jp (giapponese) e qui i riferimenti dalla Kyoto Guide.

post a comment