Top
3 minutes read

Quando avete come marito un surfista che non contempla assolutamente una vacanza senza oceano, onde, vento e altre condizioni estreme con relativi sport annessi o semplicemente ozio su una spiaggia dorata, proporgli un viaggio in Giappone puo’ rivelarsi un’impresa azzardata soprattutto se vivete tutto l’anno in un posto dove il mare non c’e’.

Ecco allora che questo post puo’ venirvi in aiuto perche’… quale uomo non subisce il fascino di spade e antichi samurai, mosse ninja e soprattutto i robot dei cartoni animati che hanno accompagnato la sua infanzia? A parte gli scherzi, si tratta sicuramente di uno scorcio di cultura giapponese che merita di essere esploratao per cui ecco una lista di indirizzi ed esperienze che potrete decidere di includere nel vostro itinerario.

TOKYO

– Gundam gigante ad Odaiba: purtroppo e’ stato recentemente smontato ma corrono voci che nel 2019, anno in cui cadra’ il quarantesimo anniversario dell’anime, possa essere l’occasione per presentare qualcosa di altrettanto sensazionale, anche se non ci sono ancora conferme ufficiali.

– Akihabara: posto perfetto per tornare a casa con qualche souvenir robottoso. E’ pieno zeppo di negozi che vendono ogni tipo di aggeggio tecnologico e ovviamente anche robot di ogni tipo. Ora… a me sembravano tutti uguali e sinceramente facevo anche un po’ fatica ad aiutarlo nella ricerca ma Stefano continuava a messaggiare con amici in Italia per cercare proprio “quella versione”, “quella edizione”, eccecc… per cui e’ assicurato che girando un po’, tornerete a casa con il pezzo tanto sognato.

VALLE DEL KISO

– Nakasendo Trail, l’antica via dei samurai: si tratta dell’antica via che nel periodo Edo collegava Tokyo a Kyoto. Il tratto piu’ suggestivo e’ di circa 8 km e collega Magome a Tsumago tra i boschi. Vi lascio una serie di link che avevo utilizzato per raccogliere informazioni. Sono letture tratte da alcune guide online ma anche altri blog di viaggio che mi hanno davveo ispirato e fatto deviare il nostro tour per questa destinazione davvero speciale.

In mezzo alla natura seguendo il Nakasendo Trail

Magome-Tsumago Trail

Magome e Tsumago: l’antica via dei samurai

KYOTO

Samurai Kembu: si tratta di un’associazione che organizza spettacoli di “sword dance” ovvero danza di spade e questo ci porta immediatamente a pensare agli antichi combattimenti dei samurai ma non e’ tutto qui. Organizza anche corsi con tanto di costume tradizionale, per imparare ad impugnare e maneggiare la spada (vera!!!) oltre ad alcune mosse tipiche. Stefano ovviamente ha fatto uno dei corsi, in un piccolo gruppo di 5/6 persone e anche io ho potuto assistere come uditore, fotografare e filmare tutta la lezione. Inutile dire che lui si e’ divertito come un matto, ancora oggi e’ una delle cose di cui va piu’ fiero nel viaggio! 😀 La lezione e’ dirata un paio di ore per cui un’esperienza fattibilissima se pensate di dedicare 4/5 giorni a Kyoto, anche lo spettacolo deve essere molto affascinante, non non l’abbiamo visto ma qui potete farvi un’idea di tutto quanto.

TAKAYAMA

– Hida Minzoku Kouko-kan: si tratta della residenza del medico del daimyo, alle dipendenze della famiglia Kanamori, signori del castello di Takayama in cui si  possono osservare numerosi elementi curiosi tra i quali un soffitto sospeso, un ingresso nascosto ed una galleria segreta che conduce ad un pozzo.

Ninja: http://www.japan-guide.com/e/e2295.html

 

post a comment