Magazine di viaggio indipendenti per sognare

6 Shares
4
0
2

Magazine di viaggio indipendenti: un po’ rivista, un po’ libro, dai formati più svariati ma impaginati sempre con grande cura, i magazine indipendenti sono da anni una mia grande passione. Che si parli di arte o creatività, design o benessere ti conquistano per stile impeccabile, materiali di qualità, grafica ricercata e ovviamente i contenuti: mai scontati, portano sempre in luce curiosità e punti di vista diversi e innovativi.

Ho selezionato qui alcuni fra i magazine di viaggio indipendenti italiani e stranieri più belli, in cui perdersi e da cui lasciarsi conquistare. Sarà davvero come tornare a viaggiare e sarà ancor più interessante farlo con prospettive diverse rispetto alle riviste di viaggio a cui siamo abituati.

Dall’Italia…

Suq.

La Sicilia mai raccontata

Nata da una startup siciliana ad opera di un gruppo di creativi e viaggiatori, Suq. è una rivista che va alla scoperta del patrimonio più sconosciuto dell’isola. “Un patrimonio fatto di luoghi, persone, aziende, arti e simboli attualmente nascosti, fatto di tutto ciò che si può toccare, ma anche di tutto quello che si può solo sentire quando ci si mette in contatto con i propri sensi.”

Con lo scopo di individuare, valorizzare e rendere fruibile una Sicilia sconosciuta che si rivela solo a chi ha la pazienza di aspettare.

Sirene Journal

La rivista che parla di mare

Sirene Journal è una rivista indipendente italiana che parla di mare e di tutto ciò che vi gravita attorno.

Le grandi pagine di carta riciclata, ruvide e porose, sono fatte di alghe utilizzando la flora marina in eccesso di ambienti lagunari a rischio. Per ogni mezzo chilo di alghe fresche si risparmia un chilo di legno in un processo produttivo concepito per ottenere il minimo impatto ambientale. Il magazine è leggero come l’acqua, molto bianco e tanto blu mare, in ogni tonalità possibile che il mare conosce nel mondo.

Oblò

Il magazine di hoppípolla

Oblò è il magazine di hoppípolla ed è incluso ogni due mesi nella box in uscita. E’ una finestra per affacciarsi su immaginari differenti, uno sguardo obliquo sul mondo e sugli infiniti modi in cui la creatività può manifestarsi. Non solo viaggi quindi, anche se molti numeri sono dedicati ad approfondimenti di diversi Paesi, fra design e creatività.

hoppípolla è una box di prodotti appositamente selezionati per scoprire nuovi creativi. Un servizio in abbonamento bimestrale che diffonde progetti indipendenti e originali.

Moreness

Protagonista la montagna

Moreness è una rivista di montagna ma anche primo magazine di franzLAB, agenzia di comunicazione di Bolzano. 

A metà fra libro e rivista, parla dell’identità di un territorio profondamente legato alla montagna e ai suoi tempi, l’Alto Adige.

franzLAB rappresenta bene il concetto “more than apples and cows”, che sta alla base del suo lavoro artistico, raccontando le tradizioni dolomitiche in chiave contemporanea.

Urbarïum Semen

Il taccuino per viaggiatori lenti

Urbarïum è la prima pubblicazione di Frab’s Publishing: un taccuino emozionale per ricordare e portare con sé la memoria interiore dei luoghi visitati, strutturato secondo lo stile di un vecchio erbario Settecentesco. Un’idea poetica e bellissima per appassionati di viaggio e non solo!

Istantanee 

Racconti di viaggio + istantanee quotidiane

Un’istantanea al giorno per 130 giorni. Non è sempre stato facile, alcune volte mi sono dovuta sforzare per trovare qualcosa di bello intorno,
altre volte erano troppe e dovevo fare delle scelte mai facili.

Claudia

E’ così che conquista quest’opera a metà fra diario e libro, che racconta di un viaggio attraverso Georgia, Armenia, Azerbaijan, Kazakhstan, Uzbekistan e India.

Nell’ultima pagina c’è un’istantanea originale e ogni libro ne contiene una diversa.

Istantanee

Cartography

Partire è il nostro modo migliore per comprendere il mondo

Cartography è una magazine di viaggio indipendente dedicato alla cultura del viaggio. Ogni numero è centrato su tre destinazioni del mondo, esplorate attraverso fotografia documentaristica, testi e itinerari giorno-per-giorno.

Rivista di grande formato fondata nel 2016 da Paola Corini e Luca De Santis, Cartography Magazine è basata a Milano, distribuita in tutto il mondo e pubblicata due volte l’anno.


…dal Mondo

nataal

Nataal

Raccontare l’Africa in tutte le sue forme creative

Questo magazine di viaggio, dedicato al filone più radicale dell'Africa, mette in mostra diverse narrazioni ispirate da artisti di tutto il mondo. La rivista di grande formato ha una doppia copertina e pagine di moda, musica, arti visive e cultura. I vari numeri includono anche saggi visivi che documentano Mali, Senegal, Nigeria, Etiopia e altri paesi africani raccontati da fotografi e artisti di tutto il continente.
nataal
Nataal

Unmapped

Reportage tematici dal mondo

Unmapped racconta storie nascoste da tutto il mondo: idee, eventi, luoghi e persone dentro e fuori dalla mappa.

Virge

Una rivista di viaggi dedicata
al Giappone

Virge è una guida di viaggio che racconta il quotidiano della gente del posto: persone, luoghi e cose che devono ancora essere scoperti dal mondo.

Interviste con i locals, seguite da articoli sui loro luoghi preferiti. Un viaggio per lasciarsi ispirare durante la lettura delle loro filosofie, tradizioni e stili di vita curiosi. Una guida progettata per arricchire l’intera esperienza di viaggio dall’inizio alla fine.

Ogni numero è dedicato ad un’area o una prefettura giapponese..

Lindsay Magazine

La rivista che celebra le culture nel mondo

Lindsay è una rivista cartacea e online indipendente che celebra l’importanza di culture e luoghi diversi in tutto il mondo. Fondata a Melbourne da Beth Wilkinson nel 2017, è stata creata in collaborazione con scrittori, fotografi e artisti di tutto il mondo.

Il titolo prende il nome dal nonno di Beth (Lindsay James Stanger), fotografo autodidatta con un’incredibile curiosità verso il mondo e l’amore per documentarlo.

Per tenerti aggiornato, segui Lindsay su Instagram o unisciti al Lindsay Readers Club per inviti a eventi speciali e offerte esclusive direttamente nella tua casella di posta.

Cocoa & Jasmine

Il primo magazine indipendente indiano

Nato con lo scopo di cambiare il modo in cui le persone vedono e vivono l’India, tra le sue pagine la cultura contemporanea si intreccia con le tradizioni del passato, in un dialogo costante che tocca arte e viaggi. 

Fondato nel 2018 da Sayali Goyal, che racconta di aver avuto l’idea dopo aver lasciato il suo lavoro a tempo pieno a aver fatto un viaggio on the road in tre Paesi dell’India (Tamil Nadu, Kerala, and Karnataka), la rivista si ispira nel nome ai campi di cacao di Coonoor e dai campi di gelsomino a Madurai.

Magazine indipendenti nati da progetti universitari

34minus1

Una rivista di progetti creativi
degli studenti Erasmus

Chi ha vissuto l’esperienza lo sa: l’Erasmus è un viaggio di vita prima ancora di esserlo in un altro paese.

Nato nel 1987, il programma ha unito l’Europa ben più delle sue istituzioni politiche ed economiche, favorendo scambi culturali tra migliaia di studenti di tutto il continente. Il programma rappresenta per molti giovani la prima finestra sul mondo insieme all’occasione di buttarsi nella sua scoperta e farlo da soli.

Il Regno Unito, con la Brexit, rischia di non far più parte del programma, con gran disappunto di molti. Per questo motivo, un gruppo di ragazzi inglesi coinvolti nell’Erasmus, hanno immediatamente capito cosa questo potrebbe significare per gli studenti di tutta Europa. Hanno fondato una rivista, 34minus1, (34 sono i paesi europei attualmente coinvolti Erasmus, minus1 si riferisce appunto alla perdita dell’Inghilterra) per mostrare alcuni tra i migliori progetti creati da coloro che hanno partecipato al programma, mettendo nero su bianco ciò che potrebbe andar perso, cominciando a lavorarci a gennaio 2019. Hanno raccolto una serie di lavori realizzati nel corso del 2018 da giovani grafici, fotografi, illustratori, designer e musicisti che hanno preso parte al progetto Erasmus, con il primo numero uscito a fine settembre 2020, pieno di storie, di idee e di spunti.

Popcorn

Il progetto di laurea di una rivista
dedicata a cinema e viaggi

Chi non ha mai visitato un luogo perchè visto in un film alzi la mano! Anche senza essere appassionati di cinema, se si è viaggiatori, può esser capitato di trovarsi su quello che, presto o tardi, si è rivelato essere il set di un film famoso. Il cinefilo invece organizza i suoi tour in base ai film e in un luogo non cerca propriamente la realtà, nemmeno la finzione ma uno spazio ibrido fatto di concretezza e fantasia.

Popcorn Magazine è la tesi di laurea di Anna Pappaianni, nata dall’unione di due parole chiave — viaggio e cinema — come vero e proprio progetto editoriale.

Dedicato al Canada, dove sono stati girati molti capolavori cinematografici, è suddiviso in 3 parti:

  • Questo è il Canada è una panoramica sul paese e la sua storia, aneddoti da scoprire e una playlist di viaggio con brani originali canadesi.
  • Cinema parla di festival, attori e registi, e raccoglie le schede tecniche dei film citati nella terza sezione.
  • Tour suggerisce un itinerario per cinefili che parte dal Quebec e attraversa la nazione fino alla British Columbia.

Wild and free: magazine di viaggio per chi ama la natura

Another Escape

Esperienze outdoor e viaggi sostenibili

Lo storytelling è al centro di questa pubblicazione sullo stile di vita all'aria aperta e sulla vita sostenibile, che fa luce su destinazioni in tutto il mondo attraverso l'obiettivo di persone intimamente connesse con i loro paesaggi ( come un artista di mappe sciistiche con sede in Colorado, un costruttore di kayak nel Pacifico nord-occidentale, e tante altre...).

Another Escape è una pura ispirazione ad uscire ed iniziare ad esplorare.

Stay Wild Magazine

Avventura e adrenalina free online

Il concept è quello di una rivista mensile gratuita di avventure con pagine piene di storie di temerari che attraversano il mondo alla ricerca delle loro prossime spedizioni adrenaliniche. Qualche esempio? Surf notturno a Waikiki, iene in Sud Africa e qualsiasi altra avventura estrema a cui possiate pensare.

La rivista apre gli occhi su storie fantastiche e fuori dai sentieri battuti come Babes Ride Out, una spedizione di moto tutta al femminile o un viaggio in campeggio nel deserto della California.

Tiny Atlas Quarterly

Fotografia di livello e
pillole di viaggio

Questo magazine di viaggio combina splendide fotografie, storie di viaggio vissute in prima persona e una grafica accattivante. Tiny Atlas Quarterly è una grande risorsa per il viaggiatore intrepido con un pizzico di lato artistico. La fotografia, fresca e coinvolgente invoglia totalmente a viaggiare.

tiny atlas

Sidetracked Magazine

Una rivista per sperimentare indirettamente le più folli avventure dell’uomo in natura

L’esplorazione e la sopravvivenza sono i due temi principali di Sidetracked, un diario online e cartaceo che “racconta le storie di coloro che si mettono in gioco, mettendo da parte paure e dubbi per vivere esperienze mozzafiato, maestose e magiche.” Se non vi spaventa l’idea, qui troverete storie di nuoto con piranha neri nel fiume Rewa della Guyana o su come sopravvivere a un incidente di parapendio nella catena montuosa del Karakorum.

Hayo

Un punto cardinale per ogni numero

Nata prima come piattaforma online e poi passata anche alla carta, questa rivista canadese propone in ogni numero decine di reportage, interviste ed progetti fotografici che si ispirano ai punti cardinali. Per ora ne trovate 3: south, east, north ed esprimono la diversa prospettiva che ciascun punto assume rispetto a quello di partenza.

Non solo viaggi ma anche culture, lifestyle, arte e musica dal Mondo

Lodestars Anthology

Le storie al centro

Ogni numero di questa rivista quadrimestrale di viaggi indipendenti offre uno sguardo approfondito al paese in tutte le sue stranezze, fascino e splendore. Non dà consigli su ristoranti o visite turistiche, ma mette al centro le persone, le loro storie e quella del luogo. 

Lodestars Anthology è un album di ritagli, una rivista che va nel profondo e ne scopre le stranezze, i sapori e lo splendore, adottando un approccio all'arte del giornalismo di viaggio personale, ben realizzato e slow.

Prodotta a Bristol da una piccola casa editrice indipendente con un occhio per i dettagli e amore per la stampa - Lodestars è un oggetto di bellezza a sé stante. 

Cereal

Il magazine minimalista

Una pubblicazione semestrale di viaggi e stili di vita con sede a Bristol che mostra una manciata di destinazioni attraverso storie, saggi e raccomandazioni locali. Sono disponibili anche contenuti solo online, tra cui guide delle città e playlist per accompagnare funzionalità selezionate.

Pulito e minimalista, è forse la cosa più bella sul mio tavolino da caffè.

Suitcase

Il viaggio esplorato per temi

Libertà, nostalgia, libri, isole, confini, … sono solo alcune delle tematiche intorno a cui ogni numero è pensato. Non è affatto scontato come ogni tema, visto e vissuto con gli occhi di un paese piuttosto che di un altro, cambi completamente le prospettive. Allo stesso tempo lascia spiazzati e apre la mente il fatto che il filo conduttore crei una sorta di legame, dall’Iraq alla Nuova Guinea, dalla Siberia al Ghana. Un magazine dove non esistono confini.

Un salto nel cuore delle città al di fuori dalle attrazioni turistiche

Boat Magazine salta le trappole per turisti e le attrazioni scadenti per scoprire ciò che è veramente distintivo di una città, che si tratti della scena musicale, della gente del posto, degli chef o dell’arte. Come? Gli scrittori e gli editori della rivista si trasferiscono per alcune settimane nella città che intendono approfondire per scoprire cosa c’è di veramente eccezionale in un luogo.

Un magazine in cui l’approccio personale è il tratto distintivo della rivista.

Weekend Journal Cornwall

Una guida sulla Cornovaglia

Una guida scritta come fosse un blog di viaggio e nella terza edizione il team di Weekend Journals ha scoperto i luoghi più speciali, dai boutique hotel alle prestigiose gallerie, dai negozi indipendenti ai ristoranti di recente apertura.

Il libro è scritto da Milly Kenny-Ryder e prodotto da Simon Lovell, entrambi originari della Cornovaglia, motivo per cui, hanno viaggiato fuori dai sentieri battuti per scoprire cosa la gente del posto ama, mostrando anche alcuni dei siti e delle storie più iconici della zona.

Tutti i luoghi sono stati visitati personalmente. Inoltre non sono presenti annunci o promozioni a pagamento.

Della stessa collana trovate anche Weekend Journal London
e Weekend Journal Provence

The passenger.

Per esploratori del mondo

A metà tra guida, libro e magazine, è sicuramente una di quelle pubblicazioni da avere con sè durante il viaggio. The Passenger è una raccolta di inchieste, reportage letterari e saggi narrativi che formano il ritratto della vita contemporanea di un paese e dei suoi abitanti.

Cultura, economia, politica, costume e curiosità visti attraverso la testimonianza di scrittori, giornalisti ed esperti locali e internazionali. Tante storie e diverse voci che compongono un racconto sfaccettato ed eclettico, per scoprire, capire, approfondire, lasciarsi ispirare.

Tra le mie preferite? Islanda e Turchia mentre in occasione del 150esimo anniversario dell’istituzione di Roma come capitale d’Italia The Passenger dedica un numero alla Città eterna, previsto in uscita a gennaio 2021.


Trovate i magazine proposti in vendita sui loro sitI ufficiali ma ci tengo a presentarvi anche una realtà tutta italiana che si impegna nella diffusione della cultura dei magazine indipendenti.

frabsmagazine

Si tratta di Frab’s Magazine & More, una vetrina di riviste indipendenti che trattano delle tematiche più svariate, dal design al lifestyle, dal benessere all’arte, scoperto da poco, che ho già svaligiato e su cui mi perdo per ore!

Il progetto nasce da un’idea di Anna con l’ambizione di diffondere la cultura che accompagna la vendita dei magazine, dall’organizzazione di attività legate all’esperienza nel mondo dell’arte e della cultura all’editoria.  Nel loro store trovate una selezione di prodotti editoriali di rilievo dal punto di vista culturale e artistico che vi consiglio!


Io ho già sperimentato molte di queste attività anche senza usare dei kit ma semplicemente per passione. E voi? Ne avete mai sentito parlare? Aspetto le vostre esperienze qui sotto nei commenti oppure sui social usando l’hashtag #purejoybychloe!

6 Shares
4 comments
  1. AdorO ancHe io leggere riviste indipendenti . Non cadono mai nel banale e sono piene di Informazioni .

    La mia passione sono le guide turistiche E le mappe indipendenti.

  2. Una ricca selezione di magazine interessanti e per nulla banali. ammetto di non conoscerne neanche uno, quasi me ne vergogno, ma grazie a te, oggi posso rifarmi un po’. mi piace molto il tuo sito, complimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *